L’effetto balsamico di piante e oli essenziali

Che cos'è l'effetto balsamico di alcuni elementi della natura e come impiegarlo per il nostro benessere? Te lo racconto in questo articolo!

Con il termine “balsamico” si fa riferimento a tutto ciò “che ha le qualità di un balsamo”.

Un balsamo, in effetti, è il liquido che viene secreto da alcune piante costituite da resine che all’aria diventano viscose o solide. Ne è un esempio la mirra, così come il benzoino e il pregiato oud. Di fatto, le note balsamiche impiegate in profumeria sono esattamente queste che vi ho appena accennato!

L’effetto balsamico come terapia

Balsamico sta a indicare anche le proprietà curative, fluidificanti e lenitive di un composto. Fanno parte di questa famiglia tutte le sostanze che contengono terpeni (canfora ed eucaliptolo). Queste essenze dalla spiccata attività antisettica, vengono impiegate per trattare le infiammazioni delle vie respiratorie e urinarie.

Ma la loro utilità e infiniti impieghi non finiscono di certo qui!

Oli essenziali balsamici per l’inverno

Nel periodo invernale quando arriva l’umido e il freddo, abbiamo bisogno di proteggere le alte vie
respiratorie e di rinfrescare gli ambienti chiusi. Per questo, possiamo utilizzare oli essenziali che vantano delle così dette proprietà balsamiche.

Alcuni tra i più comuni sono: eucalipto, menta, timo, origano, ravintsara.

La menta per polmoni, cuore e mente

L’olio di menta piperita è un balsamico che rinfresca le vie respiratorie e al tempo stesso scalda con il suo aroma e il suo tono cromatico, influenzando beneficamente il chakra del cuore, anahata, alleggerendolo e liberandolo da stress e tensioni.

Inoltre, la menta facilita la memoria, mantiene viva l’attenzione e il suo messaggio ci ricorda di rimanere concentrati sull’obbiettivo che vogliamo raggiungere.

Il timo per dare coraggio e l’eucalipto per l’equilibrio

L’olio di timo con il suo profumo fresco, forte e balsamico dalle lievi note speziate è un antiossidante;
rappresenta il coraggio. E’ utile quando ci si sente inadeguati e fortifica dopo malattie debilitanti.

Mentre, l’olio di eucalipto, ha proprietà purificanti e riequilibranti rinfresca e rinforza, deodora e lenisce. Perfetto in caso di raffreddamento, raucedine e afonia. Rimuove pensieri stagnanti e riduce il caos mentale.

La ravintsara per la positività e l’origano per l’autostima

L’olio di ravintsara è fresco, balsamico e pungente. Porta un messaggio di “respiro profondo, allontana le sensazioni negative, la rabbia, la gelosia, la frustrazione. E’ un soffio di aria fresca che porta via le preoccupazioni. Potenzia il sistema immunitario e previene l’asma, la bronchite, il raffreddore e la sinusite.

Invece, l’olio di origano è un potente antivirale e antibatterico, che rinforza l’autostima e dà la spinta ai pigri per muoversi e fare attività fisica!

Suffimigi e bagni rilassanti

Tra l’altro, questi oli si possono usare per fare suffumigi, per rinfrescare la casa con il diffusore di aromi oppure anche per immergersi in bagni salutari.

Il bagno per chi è fortunato ad avere la vasca è un piacere unico…

Se la avete, eccovi una semplice ricetta. Gli oli essenziali possono essere sciolti nel miele (10 gocce in tre cucchiai di miele) e quindi disciolti nell’acqua calda… Una coccola per il corpo e per l’anima!

Condividilo!

Entra a far parte della #BSfamily!

Non perderti le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali, uno Sconto Esclusivo e le Offerte in Anteprima! Iscriviti subito alla nostra Newsletter!

SCRIVIMI QUALE ARGOMENTO TI INTERESSA...

“Tutte le cose sono belle in sé e più belle ancora diventano quando l’uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali”
Khalil Gibrain
“Tutte le cose sono belle in sé e più belle ancora diventano quando l’uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali”
Khalil Gibrain