Influenza e Pandemie

Le epidemie e le pandemie hanno una storia nel corso dell'evoluzione dell'uomo! Si tratta spesso di virus che portano l'influenza, ma che abbiamo modo di contrastare con metodi erboristici attraverso la prevenzione, ecco come...
influenza e pandemie bottega delle spezie

Quest’anno abbiamo sentito parlare d’influenza australiana dove il ceppo predominante è l’H3N2.

Ma che cos’è l’influenza?

Con questo nome si definisce una malattia infettiva causata da virus a RNA trasmesso per via aerea, con incubazione di pochi giorni e con sintomi come spossatezza, dolore alle ossa, brividi, tosse, mal di gola, raffreddore, congiuntivite e mal di testa.

Il virus ha un genoma costituito da RNA a singolo filamento. Sulla sua superficie sono presenti due antigeni: una emoagglutinina (H) e una neuroamidasi (N) che variano da virus a virus e fanno sì che il nostro sistema immunitario non lo riconoscano. I virus dell’influenza possono essere di tipo A, B, C. Solitamente quelli di tipo A sono i maggiori responsabili dell’influenza epidemica.

Epidemie e pandemie nel tempo

Già in epoche antiche si scriveva delle malattie infettive. Ippocrate descrisse nel testo “le Epidemie” nel 400 a.C. i sintomi di una influenza.

Mentre, ai tempi della Roma antica questa patologia veniva correlata con le nefaste influenze astrali (da cui il nome influenza).

Una tra le epidemie più conosciute è stata quella verificatasi tra il 1918-20 chiamata “la spagnola” che colpì sopratutto soggetti dai 20 ai 40 anni e fece quasi 50 milioni di morti nel mondo. Tra il 1957 e 59 ci fu l’Asiatica con un milione di morti.

Per prevenire l’influenza esiste il vaccino antinfluenzale che immunizza il 90% dei soggetti ma dura solo pochi mesi, per fortuna la natura ci viene incontro, dandoci soluzioni per rafforzare il nostro organismo!

Soluzioni erboristiche per l’influenza

Esistono delle piante che hanno proprietà fortemente antiossidanti che favoriscono l’attività del sistema immunitario come l’echinacea, l’uncaria, la rosa canina, l’astragalo

Così come anche i numerosi funghi della tradizione cinese. Tra questi vale la pena nominare il Ganoderma (Reishi), i famosi funghi Shiitake, il Cordyceps o l’Agaricus blazeii.

Inoltre, per migliorare la sintomatologia ci sono la propoli e alcuni oli essenziali come il timo, l’eucalipto, e il cipresso.

Se invece, ci si vuole focalizzare sul benessere fisiologico delle alte vie respiratorie e mitigare la tosse abbiamo a disposizione numerose piante come la grindelia, il tiglio e la liquirizia.

Tisana per le alte vie respiratorie

Per quest’ultimo caso, vi lascio la ricetta di una buona tisana balsamica che vi permetterà di rinforzare le alte vie respiratorie. Avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

Prendete un cucchiaio da minestra dell’infuso da lasciare in acqua bollente in infusione per 10 minuti (con il coperchio). Successivamente, se volete rafforzare ulteriormente la tisana, potete aggiungere anche 30 gocce di estratto di propoli. L’indicazione propedeutica è quella di berla tre volte nel corso della giornata.

Pratiche yogiche per prevenire l’influenza

Una buona pratica di prevenzione è la pulizia del naso con soluzioni fisiologiche o acqua di mare in spray
nasale!

Nello yoga la pratica del “Jal neti” è perfetta. Essa consiste nel preparare 500ml di acqua calda con un cucchiaino di sale marino e versarla nel condotto nasale tramite la lota (una specie di teiera con beccuccio che entra nelle narici) in una narice con la testa piegata in modo da fare scorrere l’acqua dentro una narice e farla uscire dall’altra e viceversa.

Una pratica semplice e che potete trovare nel libro “Asana, Pranayama, Mudra, Bandha “di Swami
Satyananda Saraswati ed. Satyananda Ashram Italia

Perchè come si suol dire… Prevenire è sempre meglio che curare!

Condividilo!

Entra a far parte della #BSfamily!

Non perderti le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali, uno Sconto Esclusivo e le Offerte in Anteprima! Iscriviti subito alla nostra Newsletter!

SCRIVIMI QUALE ARGOMENTO TI INTERESSA...

“Tutte le cose sono belle in sé e più belle ancora diventano quando l’uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali”
Khalil Gibrain
“Tutte le cose sono belle in sé e più belle ancora diventano quando l’uomo le apprende. La conoscenza è vita con le ali”
Khalil Gibrain